• Redazione

Prima giornata all'insegna dei piloti italiani all'Europeo d'Enduro a Castel di Tora (RI)

Rinviato definitivamente nel 2020 è tornato quest'anno il Campionato Europeo Enduro, partito dall'Italia e per la precisione da Castel di Tora, in provincia di Rieti, nel Lazio.

132 i piloti presenti a un evento che ha sofferto anche quest'anno delle grosse limitazioni imposte agli spostamenti fra Stati in tutto il mondo dal Covid ma che ha comunque schierato al via anche personaggi come Thomas Oldrati e il suo compagno di squadra francese, in Honda, Theo Espinasse e il finlandese, Roni Kytonen. Per quest'ultimi la gara ha rappresentato un'ottima occasione per allenarsi in vista degli Assoluti della prossima settimana a Piediluco, non molto lontano da qui, dunque, e anche per il Mondiale la cui prima gara, se tutto andrà come da programma, dovrebbe prendere il via in Portogallo il 18 giugno, fra esattamente due mesi.

E sono stati proprio Oldrati e Espinasse i protagonisti della gara nella prima giornata di sabato con il bergamasco capace di vincere ben sette prove su nove complessive lasciando una vittoria al francese e una al finlandese, Kitonen. Tre ospiti che non prendono punti per l'Europeo e così il vincitore della giornata è stato Diego Nicoletti, su Husqvarna che ha chiuso terzo assoluto davanti a Kitonen quarto, ma appunto estromesso dalla classifica europea. Seconda posizione per Enrico Rinaldi che ha disputato una gara superba classificandosi nella piazza d'onore per soli sei secondi ma primo nella Junior 1.

Se si continua a parlare della classifica assoluta della prima giornata troviamo alle spalle di Rinaldi - quinto assoluto - Maurizio Micheluz, Giuliano Mancuso e Krystof Kouble, seguito in nona posizione da Thibau Passet e Samuele Bernardini, decimo, questo crossista appena approdato all'enduro e già in grado di mettersi in luce fin dalla prima prova di Assoluti.

Le classi hanno visto primeggiare Lorenzo Bernini (KTM) nella Youth, sempre più veloce, gara dopo gara, davanti a una selva di piloti stranieri tanto è vero che per ritrovare un italiano bisogna scendere fino all'ottava posizione dove si incontra Simone Angeretti (TM).

Nella Junior 1 vittoria di Simone Cristini (Gas Gas) con Andrea Spagliccia (Husqvarna) terzo mentre nella Junior 2 come già detto il migliore è stato Enrico Rinaldi (Gas Gas) con Enrico Zilli (Honda) quarto. I primi quattro posti della 250 2T sventolano tutti il tricolore con l'esperto Maurizio Micheluz a condurre su Giuliano Mancuso (Fantic), Guido Conforti (Husqvarna) e Alessandro Rizza (KTM). Nessun italiano nella Over 250 2T mentre nella 4T Nicoletti si impossessa della seconda posizione, alle spalle di Espinasse però, con Bernardini (Honda) quarto e Federico Aresi (Gas Gas) quinto. Nella Over 250 4T conduce Oldrati

(Honda) su Romancik mentre Tommaso Montanari (KTM) è terzo. Nella Senior vittoria di Andrea Belotti (KTM) e nella classifica squadre riservata ai Team vittoria del Diligenti Racing.

Seconda giornata oggi, cominciata all'insegna degli italiani con Thomas Oldrati vincitore della prima linea ed Enrico Rinaldi primo nella Extreme. Il Cross Test è attualmente in svolgimento. Nove le prove speciali anche per questa giornata di Europeo Enduro.