• ufficio stampa

Ritornano gli Assoluti d'enduro, non in riva al mare siculo ma a bordo lago, a Piediluco

Dopo aver percorso i terreni del Nord Italia, nella prima particolarissima sfida del 2021, ed essere rimasti inebriati dagli odori dei magnifici paesaggi siculi, nella seconda e terza prova, i piloti del Campionato Assoluti d’Italia/Coppa Italia Borilli Racing – Ufo Plast 2021 sono ora diretti verso l’incantevole lago di Piediluco, situato perfettamente al centro dello stivale italico, in provincia di Terni. Ad accogliere i 190 iscritti alla 4. e 5. prova stagionale sarà il titolato Moto Club Racing Terni, al ventesimo anno di attività e con alle spalle decine di organizzazioni di carattere regionale, nazionale e mondiale. Gli uomini del presidente, Ortenzo Sanguinato, tramite un lavoro di organizzazione iniziato mesi fa, molto complesso, condiviso sotto l’aspetto autorizzativo con il Sindaco di Terni e i Comuni toccati dal percorso, l’Agenzia Forestale Regionale, l’Assessorato allo sport del Comune di Terni e della Regione Umbria, Presidente del Coni Umbria e Presidente FMI, hanno tracciato un giro lungo 45 km, da ripetere quattro volte il sabato e tre volte la domenica, all’interno del quale sono previste tre prove speciali e due C.O., uno alla partenza e uno esterno. Ben quattro i Comuni interessati, cominciando da Terni - che presso il Circolo Remiero della frazione di Piediluco ospiterà il paddock e la base logistica - e cioè Arrone, Polino e Labro tutti interessati da brevi tratti di percorso.

Dopo solo cinque chilometri dalla partenza, che avverrà sabato alle ore 8,30 dal Circolo Remiero, i riders affronteranno la prima speciale di giornata l’Estrema X-CUP Motocross Marketing – Galfer disegnata nello stesso terreno che ha ospitato l’extreme del Mondiale del 2008. Usciti dalla prima ps i piloti si troveranno di fronte l’Airoh Cross Test realizzato su un prato privo di pietre e con divertenti sali e scendi. Una volta concluso il fettucciato gli atleti affronteranno un trasferimento di circa 45 minuti che li porterà al C.O. dove avranno il tempo di bere qualcosa prima di entrare nell’ultima speciale in programma: lo Scott Enduro Test. La linea, lunga 5.5 km, si districa lungo una strada bianca e presenta qualche passaggio in mulattiera oltre ad alcune chicane. Come di consueto l’accesso al paddock e alle speciali sarà consentito solo ai possessori di PASS. Per garantire le misure di distanziamento anti Covid-19 inoltre, come già effettuato in tutte le gare di Campionato Italiano Enduro, a ogni pilota verrà assegnato un orario per effettuare le O.P. (l’elenco è visionabile sul sito di Italiano Enduro) e sarà possibile seguire briefing pre-gara a distanza su Facebook Italiano Enduro e Youtube Italiano Enduro. Anche questo appuntamento di Campionato 2021 si preannuncia decisamente frizzante: il leader attuale della stagione, Wil Ruprecht, straordinario dominatore assoluto della due giorni siciliana, è pronto a cercare l’allungo. L’australiano dovrà però guardarsi bene dagli attacchi dei tantissimi avversari nella classe dedicata agli stranieri. Mai come quest’anno, infatti, si sono contati tanti continenti rappresentanti all’interno del Campionato: l’Oceania, con il neozelandese Hamish MacDonald e l'australiano Ruprecht, l’Africa con il sudafricano Wade Young, l’America del Nord con il canadese Kade Tinkler e il Sud America con il brasiliano Bruno Crivilin.

In cerca di riscatto assoluto l’alfiere di Betamotor, Brad Freeman che non ha trovato il giusto feeling nell’ultima uscita di stagione ma comunque al comando della classifica del trofeo Extreme Test “X-CUP Motocross Marketing – Galfer”. Thomas Oldrati (Honda RedMoto), fresco vincitore della prima tappa di Europeo, cerca la riconferma nella 450 dove - con una gara in meno - è costretto a inseguire Alex Salvini (Honda – S2 Motorsport).

Tante le classi dominate dagli uomini azzurri del Team TM Boano: nella 250 4T punteggio pieno per il pilota del gruppo sportivo Fiamme Oro, Matteo Cavallo che precede Andrea Verona (GASGAS); la 250 2T vede in prima posizione, con tre vittorie, Lorenzo Macoritto e a debita distanza l’intramontabile Maurizio Micheluz (Husqvarna – Osellini); sfida accesa nella 300 dove Thomas Marini guida la classifica con soli 4 punti di vantaggio su Gian Luca Martini (Betamotor) mentre è fuori dai giochi il Bomber Rudy Moroni incappato in un brutto infortunio alle vertebre. Tre vittorie anche per il giovane Matteo Pavoni nella classe Junior che guida la classifica a +13 sul sardo Claudio Spanu (Husqvarna – Osellini). Nelle classi dedicate alle ottavo di litro la fa da padrone Fantic: Riccardo Fabris (Jet Zanardo) è in testa alla Youth con quattro punti di vantaggio su Gabriele Pasinetti (Beta FR Motosport) mentre nella 125 Davide Guarneri (E50 Racing) tiene a bada il messinese Giuliano Mancuso ( D’Arpa Racing). Enrico Rinaldi (GASGAS – GTG), parte favorito nel trofeo Eleveit mentre il trofeo Airoh Cross Test vede il leader di campionato Wil Ruprecht a +10 su Matteo Cavallo.

Nelle classi della Coppa Italia Borilli Racing-Ufo Plast 2021 momentaneamente primi Filippo Moletta (Husqvarna), nella Senior, tra i Major, Mirko Colombo (KTM) e Federico Trabucco (KTM) nella Junior. Tra i più giovani, leadership di campionato per Alessandro Guerra (GASGAS) nella Cadetti e Manuel Verzeroli (Vent) nella Codice. Nella Coppa FMI guidano la generale Andrea Conigliaro (2t) e Walter Bossi (4t). Per combattere la distanza imposta dalle norme anti Covid-19 a Piediluco, come avvenuto a Custonaci, sia venerdì sia sabato, andranno in onda il quarto ed il quinto appuntamento di Radio Paddock, filo diretto con l’enduro, in cui interverranno tantissimi ospiti e i migliori protagonisti degli Assoluti d’Italia Borilli Racing-Ufo Plast 2021.