• Redazione

Vasilyev si aggiudica la prima gara di Coppa del Mondo FIA Baja 2021, ma ...

Aggiornamento: feb 8

L'equipaggio formato da Vladimir Vasilyev e Alexey Kuzmich si è aggiudicato la vittoria oggi della prima prova del 2021 per la Coppa del Mondo Baja FIA. Vincendo la giornata odierna, la terza, ha rafforzato ancora di più il suo vantaggio in classifica e ha conquistato il successo al termine della tappa più lunga con 4'47" su Novikov e 8'15 di Krotov. Tanto gli è bastato per vincere con quasi 10 minuti di vantaggio sul pilota G Force, secondo di giornata: Boris Gadasin conquista il terzo gradino del podio vincendo la T3 ed è un ottimo risultato per il russo che a fine giornata si era 'accontentato ' di un quinto posto.

Tutto bene dunque e tutti pronti a festeggiare, ma come si sa la festa bisogna sempre farla dopo le verifiche tecniche di fine gara, quelle dove normalmente ti smontano tutta la macchina per vedere se era davvero tutto a norma. E così ecco qui la sorpresa che salta fuori in una comunicazione dei commissari di gara pubblicata alle 20,40 in cui si certifica che il roll bar della BMW X3 di Vasilyev non è a norma e non risponde all'art. 283.8.1.a del famoso Allegato J del regolamento FIA. Apriti cielo ! Discussioni, documenti esibiti e contestati, certificato del costruttore rilasciato dalla ASN impugnato, eccetera eccetera per arrivare alla fine a una multa di ben 4000 euro da pagare entro 48 ore e l'accordo di presentare il certificato corretto e reale alla prossima gara a cui parteciperanno con questa stessa vettura...che detto fra noi non esisterà perchè facilmente Vasilyev correrà i prossimi impegni di Mondiale con la sua Mini e non più con la X3.

Insomma non c'è che dire, sotto il punto di vista di comunicazioni ufficiali questa gara ha fatto lavorare non poco direttore e commissari, calcolando che si svolgeva su soli tre giorni e circa 400 chilometri di percorso.

Tornando alla gara vera e propria, grande rivincita per Sergio Galletti e Massimiliano Catarsi oggi su Toyota HiLux, che hanno strappato un nono posto assoluto a fine tappa, rifacendosi delle sfortune dei due giorni precedenti e risalendo fino alla 16. posizione nella classifica generale. Se un equipaggio R Team festeggia però, l'altro, formato da Andrea Schiumarini e Jacopo Cerutti ha un po' il morale sotto le scarpe : dopo aver chiuso con un tredicesimo tempo il primo settore selettivo di oggi si stavano preparando ad attaccare nell'ultima prova per tentare di risalire un pelino in classifica ma un problema alla trasmissione li ha costretti a fermarsi in speciale e poi a ritirarsi definitivamente. Non sono riusciti ad arrivare alla fine del percorso con le loro sole forze ma è stato necessario ricorrere all'intervento dei mezzi di recupero e in questo modo hanno perso anche la possibilità di comparire nella classifica finale. Peccato davvero perchè avevano disputato fino a qui una buona gara, soprattutto calcolando che per Andrea Schiumarini, il pilota, si trattava della prima esperienza sulla neve e per Jacopo Cerutti si trattava della prima esperienza in assoluto come copilota su una quattro ruote.

Dei 21 equipaggi partiti per questa avventura, per la classifica FIA, solo 16 sono riusciti ad arrivare in fondo. Il prossimo impegno del Campionato FIA sarà - o forse sarebbe il caso di dire dovrebbe - essere in Dubai, dal 18 al 20 febbraio con la Emirates Dubai International Baja.