• ufficio stampa

Weekend perfetto a Rosolina Mare per le prime due gare di Supermarecross

Rosolina mare ha ospitato nello stesso weekend due prove di Internazionali d’Italia Eicma Supermarecross, la prima sabato 20 febbraio e la seconda domenica 21.

Un nome su tutti è uscito alla grande, quello di Emilio Scuteri (Honda – Lion Montegranaro). Il pilota calabrese ha vinto le due manche della Mx1 e la finale Supercampione della domenica, chiudendo il weekend in provincia di Rovigo in fuga al comando del campionato. Già sabato nella Mx1 si era rivelato grande protagonista al debutto nella classe regina mentre Giovanni Bertuccelli (KTM – Pardi) doveva accontentarsi della seconda posizione e della vittoria però, della Supercampione con un Alessandro Lentini (Gas Gas – Berbenno) terzo nella prima prova del 2021 davanti ad avversari più quotati come Filippo Zonta e Manuel Iacopi.

Domenica Scuteri è riuscito a piegare in tutte e tre le manche il campione in carica della Mx1 Giovanni Bertuccelli velocissimo sul giro secco ma penalizzato da qualche errore di troppo. Il terzo posto di categoria ha premiato invece Filippo Zonta (Honda – Gaerne), apparso in miglioramento rispetto alle gare del giorno prima.

La classe 300, la cui classifica viene scorporata all’interno dell’assoluta Mx1, domenica ha visto primeggiare Jimmy De Nicola (TM – Pardi), al termine di una battaglia fino all’ultimo metro con Manfredi Caruso (Husqvarna – Taormina New) e Luca Milani (KTM – Milani), quest’ultimo vincitore della gara di sabato. Con questo successo, De Nicola passa in testa alla provvisoria di campionato.

Giuseppe Tropepe (Husqvarna – Cumaricambike) è tornato al Supermarecross con un successo sabato nella Mx2, anche se di sicuro gli è rimasto un po' d’amaro in bocca per la sconfitta in volata nella Supercampione. Brillantissimo Matteo Del Coco (KTM – Pardi) che ha vinto Gara2 mettendo il sale sulla coda a Tropepe per tutta la giornata. Francesco Bassi (KTM – La Rocca) sabato ha completato il podio davanti a una Kiara Fontanesi (Gas Gas – Fiamme Oro) già in ottima forma. Domenica gran duello di nuovo nella Mx2 e il successo di Matteo Del Coco (KTM – Pardi) su Giuseppe Tropepe (Husqvarna – Cumaricambike) si è deciso solo nei giri finali della Supercampione, dopo che i due protagonisti si erano spartiti vittorie e secondi posti nelle manche di categoria. Dopo 6 manche corse, Tropepe comanda la classifica di campionato per soli 4 punti su Del Coco. Pablo Caspani (Husqvarna – Cairatese) ha colto un sorprendente terzo posto di giornata, precedendo di un soffio Kiara Fontanesi (Gas Gas – Fiamme Oro).

Nella 125 si conferma il dominio assoluto di Alfio Pulvirenti (KTM – Milani), che, esattamente come al sabato, ha vinto entrambe le manche con distacchi siderali su tutti gli avversari. Il primo degli “umani” è Fabiomassimo Palombini (KTM – Gaerne), autore di una prova solida con due secondi posti, mentre Davide Brandini (KTM – A.M. Aretina) è terzo.

Doppietta di Noel Zanocz (Husqvarna), campione in carica, nel minicross: l’ungherese si è confermato in entrambe le giornate. Sabato ha preceduto sul traguardo Simone Mancini (KTM – Fagioli) secondo e Patrick Busatto (KTM – Mxone) terzo, mentre domenica alle spalle di Zanocz ha chiuso Andrea Roberti (KTM – Pardi) davanti a Simone Mancini (KTM – Fagioli).

Ottima prestazione di Paolo Galizzi (Yamaha – Gf Racer) per tutto il weekend. Il bergamasco ha dato vita sabato a un bel duello con Nicolò Roagna (Yamaha – Team MGM) nella categoria quadcross anche se quest'ultimo era riuscito a beffarlo in Gara2, e si era imposto vincendo la giornata con un totale di 43 punti contro i 40 di Roagna e i 33 di Mattia Ioli (Yamaha – Team MGM). Domenica però Galizzi non si era fatto sorprendere vincendo tutte e due le manche e piegando la resistenza di un Nicolò Roagna (Yamaha – Team Mgm) apparso velocissimo ma ancora non al 100% dal punto di vista della condizione fisica; a completare il podio sempre Mattia Ioli nella categoria Qx1 internazionale. La classe Sport sabato aveva assistito alla vittoria del campione uscente, Eddy Ghizzo (Suzuki – Chimax Lonigo) primo davanti a Carla Gamboni (KTM – Wyss) e Michele Marco Monti (Honda – Migliori Sm Action) e la stessa situazione si è poi ripetuta domenica con Eddy Ghizzo punto di riferimento della Sport, davanti a Gamboni e Monti.

Nonostante le grandi difficoltà provocate dall’emergenza sanitaria in corso, il moto club Rosolina Mare, la Federazione motociclistica italiana e FXAction Group sono riusciti, con un grosso sforzo organizzativo, ad allestire un evento il cui eccellente livello è stato riconosciuto da tutti. Con l’entusiasmo per questa due giorni ben riuscita, gli Internazionali d’Italia Eicma Supermarecross danno appuntamento alla prossima gara, in programma il 21 marzo a Maccarese di Fiumicino.


http://www.ultracross.it/news/C2021/Supermarecross/20022021Rosolina.htm