• Redazione

Yasir Seaidan (Mini X Raid) vince la super speciale della Sharqiyah Baja in Arabia Saudita

Yasir Seaidan ha conquistato la vittoria nella superspeciale di apertura, oggi pomeriggio, alla Sharqiyah International Baja Toyota nell'area Half Moon Bay. Seaidan e il suo copilota Alexey Kuzmich hanno fermato i cronometri al termine della prova da 10 chilometri sui 6' 22" con la loro Mini John Cooper Works Rally imponendosi per 26" sulla Ford F-150 di Miroslav Zapletal. La terza posizione è andata a uno dei grandi favoriti, il pilota saudita Yazeed Al-Rajhi su Overdrive Toyota Hi Lux mentre la quinta posizione è andata al primo T4 della classifica, il Can Am di Saleh Al-Saif seguito in quinta posizione assoluta da Khalid Al-Feraihi. Sesta l'altra Toyota Overdrive in gara, quella di Erik van Loon e da qui in poi la classifica parla solo di T4. South Racing piazza i suoi equipaggi dalla settima posizione in poi con Meshari Al-Thefiri (KWT)/Nasser Al-Kuwari (QAT) su Can-Am appunto settimi davanti a Thomas Bell (ARE)/Armand Monleón (ESP) Can-Am, Saeed Al-Mouri (SAU)/Sergio Lafuente (URU) Can-Am e Claude Fournier, attuale leader della classifica T4 di Coppa del Mondo FIA, decimo. Ottimo debutto di Dania Akeel (nella foto) iscritta con un Can Am T3: la pilota saudita ha chiuso in undicesima posizione alla sua prima uscita sulle quattro ruote in una baja. La riunione per definire l'ordine di partenza di domani, con i piloti a scegliere la posizione come da regolamento, ha sancito la prima posizione per Saleh Al Saif che ha fatto bene i suoi conti, giocando in casa e ha deciso di partire in testa: alle sue spalle Erik Van Loon, Al Thefiri e Fournier.

Undici gli equipaggi FIA presenti alla gara, per la prima volta iscritta al calendario iridato FIA, mentre 26 vetture partecipano al campionato nazionale arabo: oltre a loro in gara anche un camion, 21 moto e 10 quad. La gara valida anche per il Campionato Saudita Toyota Desert Rally ha assistito al successo di Abdulhalim Al-Mogheera su KTM EXC 450 per le due ruote mentre il più veloce in quad si è rivelato Haitham Al-Tuwayjiri (Yamaha) per 7" su Abdulmajeed Al-Khulaifi.

Domani la prima delle due tappe previste: i piloti auto lasceranno l'area, strettamente controllata e interdetta a tutti per le misure di contenimento Covid, alle 10,10 per affrontare la ps da 217 chilometri e mezzo. La competizione si sta svolgendo con controlli estremamente severi: piloti, manager e meccanici possono uscire unicamente per recarsi al parco assistenza oppure in prova speciale e una volta terminate le loro attività devono rientrare in camera dove vengono serviti i pasti. Nessuno spazio conviviale è stato previsto per evitare contatti che comunque, in realtà, avvengono al parco assistenza fra i team e tutti i partecipanti.

Sharqiyah International Baja Toyota – FIA (Qualifying Stage result):

1. Yasir Seaidan (SAU)/Alexey Kuzmich (RAF) Mini John Cooper World Rally 6min 22sec

2. Miroslav Zapletal (CZE)/Marek Sykora (SVK) Ford F-150 Evo 6min 48sec

3. Yazeed Al-Rajhi (SAU)/Michael Orr (GBR) Toyota Hilux Overdrive 6min 53sec

4. Saleh Al-Saif (SAU)/Oriol Vidal (ESP) Can-Am Maverick (T4) 7min 12sec

5. Khalid Al-Feraihi (SAU)/Omar Al-Lahim (SAU) Nissan Pick-Up 7min 25sec

6. Erik van Loon (NLD)/Sébastien Delaunay (FRA) Toyota Hilux Overdrive 7min 26sec

7. Meshari Al-Thefiri (KWT)/Nasser Al-Kuwari (QAT) Can-Am Maverick (T4) 8min 00sec

8. Thomas Bell (ARE)/Armand Monleón (ESP) Can-Am Maverick (T4) 8min 59sec

9. Saeed Al-Mouri (SAU)/Sergio Lafuente (URU) Can-Am Maverick (T4) 9min 12sec

10. Claude Fournier (FRA)/Szymon Gospodarczyk (POL) Can-Am Maverick (T4) 9min 15sec

11. Dania Akeel (SAU)/Laurent Lichtleuchter (FRA) Can-Am Maverick (T3) 10min 03sec

 

Modulo di iscrizione

©2020 di worldrallyraid. Creato con Wix.com